.
Annunci online



...che poi questa destra di merda...

… che poi questa destra di merda che ci ritroviamo in Italia non ha davvero “né capo né coda” come si dice dalle mie parti. Esempio: qualche settimana fa Maurizio Lupi ad Annozero relativamente alla mozione di un anno sul ritorno italiano al nucleare presentata dal Governo ha motivato quest’ultima come un tentativo dell’esecutivo di evitare all’elettorato un voto “con la pancia” sulla scia della tragedia di Fukushima che, a suo/loro avviso, se fatto sulle ali della paura sarebbe stato un voto falsato.
Però, guarda un po’ il caso, nella campagna elettorale di Milano loro si preoccupano del loro programma? Di dire quel che vuole fare la Moratti? Macchè! Bellachioma si preoccupa di apparire a reti unificate per dire che Milano non può andare agli estremisti; Bossi si prende la briga di dire che Pisapia è matto; la diretta interessata va tra gli ambulanti per dire che con Pisapia corrono rischi per la loro sicurezza, che con Pisapia arrivano gli immigrati clandestini e quindi la delinquenza, che con Pisapia vince la droga e cazzate simili (Pisapia in questi giorni è per loro la causa di ogni male civile)… insomma tutte cose che
1) non c’entrano una minchia col programma del centro-sinistra,
2) che non c’entrano una ceppa con il loro programma (evidentemente del tutto inesistente) e
3) che sono rivolte in definitiva proprio ad aizzare la paura di una vita quotidiana molto meno sicura qualora dovesse vincere il candidato a loro avverso: di votare quindi “con la pancia”.
Concludo però con la conclusione alla quale sono ormai giunto sui berluscoidi, ovvero: se dopo 17 anni di danni ancora siete convinti nel votare Berlusconi o qualcuno che faccia fronte comune per la sua causa (quindi non parlo di chi è di destra in generale) siete dei veri e propri imbecilli! Sappiatelo!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi milano bossi pancia pdl

permalink | inviato da Lou Mogghe il 22/5/2011 alle 23:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


Pensiero estemporaneo

Vengo or ora dall’aver ascoltato l’intervista di Berlusconi al TG1 … ebbene sinceramente penso che se non esistessero così tanti dementi a sostenerlo sarebbe persino il caso di farsi delle grosse risate alle cazzate che dice.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi pdl elettori dementi

permalink | inviato da Lou Mogghe il 20/5/2011 alle 20:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


Ecco...

Questo è un altro esempio di inettitudine e di totale assenza di contenuti...
esattamente come volevasi dimostrare qui e qui.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi destra pdl inetto

permalink | inviato da Lou Mogghe il 20/5/2011 alle 18:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


Era troppo facile prevederlo!



Era sin troppo facile prevederlo! Perché secondo me i pubblicitari del centro-destra berluscocentrico italiano sanno che loro possono (e devono) far presa solo sugli ignoranti, su quelli che ragionano poco, che tifano (non sostengono) per loro e che quindi assorbono tutti i loro slogan nella convinzione di aver persino un’idea propria.

P.S. qualche traccia del loro programma? Nessuna

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. milano pdl centro-destra ignoranti

permalink | inviato da Lou Mogghe il 19/5/2011 alle 13:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


La strategia del PDL per il ballottaggio di Milano

Adesso per le prossime due settimane (a Milano) faranno appello all’elettorato da Casini in giùpregandoli di non votare Pisapia perché Milano non può finire all’estrema sinistra… come se il Pisapia di oggi (supportato per la grandissima parte dal PD … ed ho detto tutto) fosse “estremo”. In sostanza, sempre per riallacciarmi al post dell’altro ieri, del programma per rendere Milano una città migliore non se ne avrà traccia: la solita strategia da dementi per far presa sull’elettorato demente (quello che, tanto per intendersi, teme i comunisti riferendosi però al PD)
Inoltre a prescindere dal ballottaggio dove ovviamente si gioca un’altra partita, per Berlusconi la sconfitta è già maturata appieno col voto di ieri e l’altro ieri, perché è stato proprio lui a voler dare un significato nazionale al voto di Milano (anche se oggi nel PDL tendono a minimizzare spostando l’attenzione su altre realtà) presentandosi persino come capolista. E lui la sua bocciatura l’ha già presa (28.000 voti contro i 53.000 del 2006), anche perché adesso la partita sarà tra la Moratti e Pisapia e chi appoggia chi.
Comunque io mi auguro che quel 3,22% del “movimento 5 stelle” non rimanga un voto soltanto contro tutto e tutti e che voti compatto per Pisapia così da evitare persino di fare calcoli sulle percentuali e/o aspettare le indicazioni di voto del terzo polo (che fra l’altro secondo me sono scontate verso il centro-destra) e contribuire a mandare a casa (probabilmente anche a livello nazionale) un PDL berluscocentrico indecente.
E sarebbe un bel segnale da un punto di vista storico. Infondo a Milano è nato il fascismo e proprio Milano è stata la città simbolo della Liberazione. Sempre a Milano è nato il Berlusconismo (altra epoca buia della nostra storia) e proprio dai milanesi potrebbe partire la sua fine (fine che è già cominciata ma che col voto in un luogo simbolo potrebbe avere una sorta di certificazione).

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. milano berlusconi pdl bocciatura

permalink | inviato da Lou Mogghe il 17/5/2011 alle 20:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


Berlusconi=il Nulla!

Ormai scrivo una volta ogni tanto qui sopra e quando lo faccio spesso offendo qualcuno (gli elettori di Berlusconi). Ebbene questo post NON fa eccezioni:

A destra rimproverano la sinistra di criticare e basta, di dire sempre "no" e di non far mai proposte costruttive: il bue che dice cornuto all’asino!
Ma l’avete mai ascoltato Berlusconi?
Ha mai definito una linea da seguire nelle sue campagne elettorali? No!
Ha mai fatto proposte? No!
Qualcosa di cotruttivo? Niente!
Lui dice puttanate generali tipo "ridurremo le tasse" (lo dice da 17 anni), "1.000.000 di nuovi posti di lavoro", "sconfiggeremo il cancro" salvo poi tirare in ballo sempre la solita menata sui magistrati che sono un cancro, sulla sinistra che vuole mettere le mani nella tasche degli italiani, sulla sinistra che vuole far arrivare i clandestini, … sulla sinistra di qua … sulla sinistra di là e bla bla bla. Alla fine del comizio s’è capito che vòle fà? No, perché non l’ha detto! Nulla!
Alchè idealmente mi piacerebbe fargli queste 2 domande:
1) Che ne sai te Berlusconi della sinistra? Sei de destra? Pensa alla destra e non rompe le palle no?!
2) Ma pensa al tuo de programma no?! E invece no! Lui parla di quello che lui pensa farebbero gli altri, ma la verità è che siccome la destra berluscocentrica oggi non ha davvero più un cazzo da dire, è capace solo di sparare sull’avversario.

Ora, mi raccomando voi che lo votate, oggi e domani andate a mettere un’altra ennesima crocetta a cazzo di cane!
Buona domenica!