.
Annunci online



Le colpe dei governi Berlusconi

Nel 94' è stata colpa di Bossi (all'epoca non si sono voluti propriamente bene),
Poi è stata colpa della sinitra "estrema" (Bertinotti, estremo? Bah! Punti di vista),
Poi è stata colpa di Casini che non ha permesso all'allora maggioranza (CdL) di fare appieno (a suo dire) l'azione di Governo,
Poi la colpa è stata dei giustizialisti dell'Idv,
Poi è stata colpa del PD perchè tra le sue fila presenta ex commmmunisti,
Poi è stata colpa della magistratura che (sempre a suo dire) lo ha perseguitato e lo continua a perseguitare,
Poi è stata colpa della stampa di sinistra (quella di destra del resto è di sua proprietà) che denigra l'immagine dell'Italia nel mondo,
Poi di recente è stata colpa di Fini che ha impedito alla maggioranza l'azione di governo,
Adesso è colpa dell'€uro che non ha convinto,
Per lui è sempre colpa di qualcun'altro, mai mai e poi mai la sua.
Ma chi c'è stato e chi c'è al governo? Io? Noi?...o lui?
Ma non sarà lui che questa piaga d'uomo ha rotto veramente i coglioni e che non è buono a fare nulla all'infuori degli affari suoi?!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. colpe berlusconi fini casini pd bossi

permalink | inviato da Lou Mogghe il 31/10/2011 alle 21:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


È vero!…a sinistra la situazione è deprimente...

... ma a destra lo è molto di più: da 16 anni il centro-destra è schiavo di un puttaniere che o non fa un cazzo o quello che fa lo fa male ( e non mi voglio neanche più dilungare su questo punto perché già c’ho speso troppe parole e perché oramai solo un imbecille potrebbe ancora dar credito ad un Berlusconi … la paura è che semmai di imbecilli ce ne siano ancora troppi )
Poi c’è la Lega, dove regna l’intolleranza mascherata da buoni propositi e dove fanno la parte di quelli che ce l’hanno duro, che parla parla parla ma poi a stringere o porta a casa poca roba o quello che porta a casa sarà devastante per il futuro ( parlo del federalismo, sempre che ci riescano a farlo )
Poi adesso c’è anche Fini, che per carità rispetto a Berlusconi è un bijoux, però anche lui non è che abbia molti numeri da giocare.
Casini … chettelodicoaffà!
E poi ci sono anche gli elettori di centro-destra. Ora, la maggior parte degli elettori di centro-sinistra vota il PD o IDV per disperazione e rassegnazione, perché infondo non c’è altra alternativa valida … loro invece si sono talmente rincoglioniti che votano PDL o Lega perché ci credono!!! E' questa la cosa più deprimente.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd pdl lega idv deprimente

permalink | inviato da Lou Mogghe il 1/2/2011 alle 18:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


Scontato!

Quest’uomo oramai è proprio scontato! Altro che grande comunicatore! Sinceramente penso che solo le persone disattente (per non dire coglione, ma non certo quelle realmente di destra) possono ancora subire il fascino politico (oramai del tutto assente) di questa persona e farsi convincere dopo quasi diciassette anni di promesse non mantenute (dati alla mano, non miei pareri personali alla mano).
Qualche giorno fa, giusto per sottolineare come il suo copione sia in definitiva sempre lo stesso, ho scritto un post in cui ho sottolineato il solito leitmotiv berlusconiano di demonizzare l’avversario politico accostandolo ad una ideologia nella cui storia il nostro paese non c’è neanche mai entrato (il comunismo) … e proprio ieri Berlusconi è intervenuto dandomi ragione nei fatti dichiarando che: I comunisti ci sono ancora e vogliono farmi fuori.
Capite bene che parlare adesso di comunisti riferendosi a personalità di spicco del PD (di una in particolare) è chiaramente il segno che Berlusconi sta nuovamente prendendo per il culo (e per una ennesima volta) i suoi “occhioprociuttati” elettori.

P.S. Berlusconi ha detto anche che: “gli italiani non si riconoscono in questa sinistra”. Su questo devo dargli ragione! Io sto ancora aspettando che il PD si decida ad esserlo … di sinistra

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi d'alema pd comunismo

permalink | inviato da Lou Mogghe il 7/1/2011 alle 2:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


Esponenti della sinistra, della DC

In questi quasi 17 anni di berlusconismo, Berlusconi ha sempre cercato di demonizzare il proprio nemico politico (non è la prima volta che ho modo di sottolineare questa sua condotta) cercando di accostarlo ad ogni occasione sempre al comunismo. Ovviamente i più coglioni (ovvero quelli che dopo 17 anni di false promesse ancora lo votano) ci credono.
Il problema della sinistra italiana invece è l’esatto opposto, cioè non è l’essere troppo di sinistra o troppo vicina al comunismo, ma il non essere quasi per nulla di sinistra (vedere ad esempio il Partito Democratico) ... basti anche pensare agli esponenti che di volta in volta si sono succeduti al governo in quelle che sono state tutto sommato poche occasioni in cui la sinistra ha avuto modo di governare.
Ieri sera è morto Tommaso Padoa-Schioppa il “tanto odiato” ministro dell’economia “rosso” che a detta di Silvio Berlusconi aveva messo le mani nelle tasche degli italiani … e, per dirne una ed a riprova di quanto detto sino ad ora, in gioventù era della DC.

P.S. Comunque giusto per dovere di cronaca i dati Ocse dimostrano che, checchè se ne possa dire, oggi il governo Berlusconi mette ancor di più le mani nelle tasche degli italiani.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd dc sinistra ocse

permalink | inviato da Lou Mogghe il 19/12/2010 alle 17:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


Il PDL ha perso!

Ok, queste elezioni sono andate male per il centro-sinistra e sono andate bene per la Lega Nord. Però paradossalmente il vero partito sconfitto è proprio uno di quelli che ancora oggi grida “vittoria!”: il PdL.
Se andiamo a guardare il dato nazionale infatti scopriamo una cosa interessante: il PdL si attesta circa al 28% [ed il PD al 27,4%]. Quindi, se da un lato continuiamo a scoprire un PD politicamente inerte che “non cresce e non cala”, dall’altro lato scopriamo un PdL che ha perso in un solo anno [rispetto alle europee 2009] ben il 7,3% del suo elettorato e ben il 9,3% se rapportato all’esito delle elezioni politiche del 2008.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd lega elezioni pdl

permalink | inviato da Lou Mogghe il 1/4/2010 alle 11:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


centro-centrosinistra

L’esito delle primarie in Puglia dovrebbe far comprendere alla dirigenza del Partito Democratico di come l’elettorato si sia rotto le palle di un partito “margherita”, di un partito di centro-centrosinistra.
Il giorno in cui il Partito Democratico deciderà di essere il partito della sinistra moderata non dovrà più preoccuparsi delle logiche per attirare consensi o delle alleanze nella sola e fugace speranza di una vittoria elettorale … se però quel giorno non arriverà per tempo, il PD non farà altro che diventare sempre di più il progetto fallimentare che già oggi, in parte, è.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd sinistra margherita puglia centrosinistra

permalink | inviato da Lou Mogghe il 25/1/2010 alle 14:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa