.
Annunci online



Il centro-sinistra è moralmente superiore

Leggendo gli ultimi sondaggi scopro ( … visto il voto di febbraio, non che fosse così difficile prevederlo) che la coalizione di centro-destra è tornata ad essere quella col maggior numero di preferenze. Questo mi da spunto per prendere un argomento, ovvero: quello che attribuirebbe un superiorità morale alla sinistra sulla destra. Ebbene, vi devo confessare che in questa superiorità ci credo pure io! Questo tuttavia non penso sia un valore intrinseco quanto piuttosto una valore che risiede nell'elettorato.
A sinistra, dal 94 ad oggi (anche se forse solo in una sorta di avvicendamento di facciata) si sono avvicentati alla leadership Prodi, Amato, D'Alema, Rutelli, Fassino, Franceschini, Veltroni … e anche a prescindere dalla leadership, i nomi politici di primo piano a far da sparring partens sono stati tanti e si sono avvicendati nel tempo, motivo? Perchè l'elettore medio di centro-sinistra dopo un po' si rompe le palle di mettere la crocetta sul nome di uno che ha fatto poco, male e che ha inciuciato a destra e a manca … quindi poi loro perdono le elezioni perché non vengono votati e sono costretti a cambiare il candidato (ripeto, magari è anche un cambiamento di facciata … visto che lo zoccolo duro della dirigenza sta sempre lì fisso e inamovibile … ma c'è)
A destra no! Passano gli anni (adesso sono 19, mica cazzi) ma il nome di spicco è e rimane sempre lo stesso: Berlusconi!
Inciucia, governa di merda, ruba, fa legge oscene (che secondo me anche l'elettore medio di centro-destra riconoscerebbe come oscene se non fosse trincerato mentalmente nel tifo della sua squadra politica del cuore) rende ridicola l'istituzione che ricopre e di conseguenza l'Italia nel mondo … e lui (elettore medio di centro-destra) che fa??? Lo rivota!
Ecco, ditemi quello che vi pare, ma (ripeto) non per un valore intrinseco delle rispettive opinioni e visioni ma per questo tipo di approccio dei rispettivi elettorati il centro-sinistra è nettamente moralmente superiore


Ecco...

Questo è un altro esempio di inettitudine e di totale assenza di contenuti...
esattamente come volevasi dimostrare qui e qui.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi destra pdl inetto

permalink | inviato da Lou Mogghe il 20/5/2011 alle 18:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


Tristezza PD!

Cioè: nelle democrazie occidentali (ovvero quelle che si suol definire moderne) di solito nel parlamento c’è sempre un grande partito di destra ed un grande partito di sinistra … e/o, in alternativa, alcune ne hanno anche uno di centro. Da noi invece ce n’è uno bello grande di destra, un altro di destra, uno di centro, uno bello grande che dovrebbe stare a sinistra ma che invece di fatto punta al centro* (altrimenti ha paura di essere etichettato “comunista”) ed uno piccolo che alla fin fine sta a sinistra: situazione già di suo un po’ anomala.
Capita poi che alle porte ci siano le elezioni regionali, che il malcontento tra le persone vada in crescendo (malgrado l’ottimismo auspicato dal governo), che una statuina del duomo di Milano venga scaraventata in faccia al Premier facendogli recuperare terreno laddove ne stava perdendo, che il centrodestra abbia praticamente già presentato i propri candidati per le regionali, etc. … ed il PD in tutto ciò che fa?
Nulla!
Bersani è latitante ( … ma l’avrà capito che adesso è lui il segretario?), riesuma D’Alema che si mette ad elogiare gli inciuci e temporeggia con le nomine dei candidati in regioni importanti. Forse l’unica cosa buona fatta del PD di questi tempi (nemmeno troppo recenti) è stata quella di togliere subito di mezzo Piero Marrazzo dopo quanto successo: però che tristezza!

*checché ne dicano quelli convinti che il PD porti avanti una politica di sinistra o centrosinistra

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. destra sinistra pd comunista

permalink | inviato da Lou Mogghe il 29/12/2009 alle 15:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


Voglio riprendere le parti di Fini!

Voglio riprendere le parti di Fini! Già da diverso tempo ho preso l’abitudine di leggere quotidianamente le pagine di “Fare Futuro Web Magazine” venendo a scoprire con grande piacere dell’esistenza di una scuola di pensiero di destra moderata e moderna ispirata al modello europeo che, per certi versi, quasi venga a contrapporsi a quella destra italiana così gretta, cialtrona, xenofoba, revisionista, clericale e clientelare a cui siamo abituati: finalmente!
Purtroppo però penso anche che l’elettore italiano medio di centro-destra non sia ancora pronto per tutto questo, ancora troppo legato alla sua ideale contrapposizione ai “communisti” [e pazienza se, in fin dei conti, qui da noi i comunisti non hanno mai contato molto], al suo “Italia agli italiani!”, alla sua sacralità della famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo ed una donna, alla sua religiosità di facciata e ad altre stronzate varie intessute ovviamente sempre su questa falsa riga.
Quotidiani come “Libero” o “Il Giornale” sbagliano ad etichettare il Presidente della Camera come “di sinistra” solo per la sua volontà di battersi per una destra laica, moderna, rispettosa di tutte le istituzioni democratiche e che sia capace di rivendicare i valori della Resistenza senza timori, come un movimento popolare di cui andar fieri e non come di un cruccio [il vero cruccio nostrano è stato il fascismo (la “effe” grande neanche la merita) e non il movimento in sua contrapposizione].
Casomai dovrebbero essere altri, ovvero quelli che oggi collocano provocatoriamente Fini a sinistra, a prenderne un minimo esempio e ad abbandonare l’ormai vecchia concezione di destra all’italiana…proprio nell’interesse del tanto vituperato Paese che dicono di amare.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fini destra farefuturo

permalink | inviato da Lou Mogghe il 5/12/2009 alle 0:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


Che tristezza i neofascistelli di oggi!

Ieri è stato davvero tanto triste vedere molti blogger di destra (fatta le dovute eccezioni per alcuni) ricordare con tanto ardore e trasporto le massimo 17.000 vittime delle foibe scordandosi sistematicamente il ricordo degli oltre 6.000.000 di morti dell’olocausto…

per la serie: giornate della memoria sì…ma la loro, di memoria, è un po’ bislacca.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vittime olocausto memoria destra foibe

permalink | inviato da Lou Mogghe il 11/2/2008 alle 19:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


P.S. (al post di ieri)

Grazie a Berlusconi ed alla legge Gasparri ora saremo noi tutti a dover pagare il risarcimento (per giunta più che legittimo) al patron di Europa7 Di Stefano