.
Annunci online



299 792 458 m/s

È curioso quanto sta accadendo in questi giorni nel centro-destra: accade che la maggioranza vota contro la mozione di sfiducia nei confronti di Giacomo Caliendo perché: “loro sono garantisti!” (garantisti fino allo strenuo) … poi 2 giorni dopo accade che il Presidente della Camera comincia a dar fastidio alla maggioranza, mettono da parte il loro garantismo alla velocità della luce e ne pretendendo le dimissioni … il tutto a causa dell’ormai famigerata vicenda di una casa monegasca ex AN.
Le dimissioni, loro, non le hanno pretese per Bertolaso, per Verdini, per Caliendo, per Cosentino, per Fitto, per Tomassini, per Speciale, per Simeoni, per Russo, per Nespoli, per Farina, per De Gregorio, etc … tralasciando per il momento casi che oramai appartengono alla mitologia della politica italiana: Cesare Previti, Marcello Dell’Utri e, dulcis in fundo, Silvio Berlusconi (pluriinquisito e pluriprescritto). Inizialmente non erano molto d’accordo nemmeno nell’accettare quelle date “a sua insaputa” da Scajola. In tutti questi casi garantismo a “go go”. Garantismo che, come giustamente detto dalla Moroni, è spesso sfociato nel giustificazionismo. Però per uno che si permette di dissentire dal “pensiero unico del centro-destra” la ricetta è: giustizialismo e tentativo di killeraggio mediatico in un remake del caso Boffo di qualche tempo fa.
Che vi devo dire? Il panorama politico italiano è tutto un pianto: a sinistra il vuoto dovuto alla svendita della proprio identità, al centro il vuoto della prima repubblica che è dura a morire nella sua costante e perenne agonia ed a destra invece abbiamo quelli che fanno vedere un paese pieno di paillettes e lustrini e che poi però te lo buttano nel deretano ad ogni piè sospinto.
Il problema è che, in genere, l’elettore medio di centro-sinistra ha già preso atto da tempo di questa drammatica situazione e spera sommessamente in tempi migliori mentre invece l’elettore medio di centro-destra ancora si lascia sistematicamente convincere dal nostro “grande inculatore mediatico” … ecco perché tendenzialmente è mia opinione ritenere che l’appoggiare questo centro destra (e non essere di destra, badate bene) equivale per lo più a non capire un cazzo di politica.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pdl centro-destra berlusconi fini

permalink | inviato da Lou Mogghe il 11/8/2010 alle 12:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa